Our Blog

Condividi sui Social

La collezione Creator Vesevo sulla strada del Vesuvio. C’è bisogno di decantare le bellezze di Napoli per seppellire i tanti difetti che oscurano i pregi. Se poi ad affermare certe cose è un personaggio dal calibro di Jean Noel Schifano le parole diventano dense di significato. Quando uno straniero, uno scrittore che ha scelto di rimanere a Napoli per capirla e riconoscere i suoi reali rilascia certe affermazioni un briciolo di speranza sembra ancora non tramontare.

“Quando sono arrivato a Napoli dovevo passarci una notte. Ci sono rimasto dieci anni: una ricchezza enorme”.

Questa scelta di Schifano, quasi da convinto meridionalista l’hanno condotto ad occuparsi anche di un’iniziativa culturale davvero unica: la creazione della collezione Creator Vesevo.

Lo scrittore in collaborazione con il comune di Ercolano ha messo in piedi una collezione unica nel suo genere, in cui 10 sculture, uniche ed orginali nel proprio genere, sono state realizzate da artisti di levatura internazionale.

La materia prima per la lavorazione dei preziosi reperti è la pietra lavica. Le sculture, posizionate sulla via che conduce al Vesuvio,k migliorano la fruibilità di un luogo già incantevole grazie a Madre Natura.

“Non c’è nessun altro vulcano al mondo, nessun altro luogo di montagna per il quale sia stata pensata una cosa del genere, un intervento che coniuga bellezze naturali – che non hanno bisogno di parole tanto il Vesuvio è conosciuto, un’icona mondiale – con il genio degli artisti che hanno apportato al fascino del vulcano il soffio della loro arte”

Jean Noel Schifano

La realizzazione di queste opere in pietra lavica determina una rivalutazione della lava, l’elemento che è spesso associato alla distruzione si fa forza creatrice. E la scelta di posizionarle sul Vesuvio mette in atto un processo unico ed indissolubile con il loro luogo di creazione, non solo per materialità ma anche per i soggetti scelti, un legame che, per quanto riguarda le opere d’arte contemporanee, spesso viene spezzato per interesse di mercato.

Ciò che accomuna queste opere oltre la materia è anche la scelta del soggetto. Appaiono come una sorta di guardiani che con la propria forma primitiva vegliano da millenni su questo territorio ricco di storia. Esse osservano il passante come se fossero delle guide e  conducono i visitatori verso il cratere del vulcano che riposa serenamente. In tal senso, la materia entra in legame con l’anima del territorio.

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Lasciami un LIKE per sbloccare i contenuti I Leave me a LIKE to unlock content.
    60 seconds
    Translate »